Post un po’ così….

In un’altra domenica di scatoloni (che poi era un venerdì pomeriggio) ho trovato un biglietto rosa. Apparentemente uno come tanti. C’era il mio nome scritto sopra. E una calligrafia inconfondibile. Il mio ventesimo compleanno. Un mazzo di fiori. E un biglietto. Quel biglietto. Quella calligrafia. E come tutte le volte…una fucilata al petto. Forse questa…