Venerdì

Pranzo al mare con gnocchi al ragù, carote, pomodori, pesche.
Io, voi e il mio ufficio. Voi coperti di sugo fino ai capelli, vestiti lerci. E poi solo col pannolo.

Odorate di sale, di sabbia, di spensieratezza.

Nanna in canottiera fino alle 6 di sera, stanchi della mattinata e dell’aria del mare.

Si riparte.

Via al parchetto del paese vicino.
A giocare con lo scivolo, il dondolo, la casetta. Mangiando olive all’ascolana e azzannando piadina con prosciutto cotto e pomodoro fra una corsa e l’altra.
Con Simo e l’Ekkla (poverina, quando imparerete il suo nome?!?!?).
E anche con la loro bimba, che fra pochi giorni uscirà da quella.meravigliosa panciona.
Due amici splendidi, che voi adorate.

Giochi con gli altri bimbi, chiacchiere.
Poi a cercare i gattini, a dare la buonanotte a Otto, a suonare le chitarre di Simo, a indossare i suoi caschi, a guardare le foto del coccodrillo arrabbiato e a dare da mangiare ai pesciolini.

Vestiti lerci, terra e polvere sulla vostra pelle, mani nere.
Odorate di gioia, di risate, di “bimbi di campagna”, perennemente impolverati, ginocchia scorticate ma sorrisi disarmanti e faccia stupita per tutto ciò che vedete.

Un venerdì di inizio-ferie.
Un venerdì sera al chiosco della piada alle 19.
Una volta era tutt’un’altra storia.
Una volta.
Ma la magia che vivo ora….ah…questa é da lasciare senza fiato…

image

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in vita coi gemelli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...