2-0

-2 giorni.
Poi anche questa trasferta sarà conclusa.
Seretommyloredodo vs Algeria 2-0
Un successo anche stavolta.
Faticoso, impegnativo, in alcuni momenti doloroso. Ma stra-meritato.
Perché i bimbi non fanno altro che chiamare “babbo” dalla mattina alla sera. È la prima parola che dicono al risveglio e l’ultima che mormorano mentre aspettano il sonno la sera nei loro lettini.
Gli manca, gli manca da morire. Mi stanno appiccicati come cozze per compensare il vuoto che sentono. Ma sono bravissimi. Tengono duro, sono comunque sereni, bravi, sorridenti. Anche se é chiaro come il sole che sono alla ricerca costante del loro pezzo mancante. Ma se la cavano stra-bene ed evidentemente hanno meccanismi di compensazione che li aiutano.
Giocano tanto insieme, mangiano come lupi e ora dormono anche la notte.
Finché sono svegli non mi lasciano un secondo di tregua. Ma dopo il bagnetto serale, indossati i loro pigiamini e sistemati nei loro lettini, si avvinghiano ai loro pupazzi e pian piano si abbandonano al sonno. Da soli. Senza dondolarli o coccolarli per ore. Senza pianti. Magari giocano prima un po’ fra di loro, ma poi pian piano si rilassano e si addormentano. Uno spettacolo.
E così io posso dedicarmi a me, farmi una doccia, sistemare casa, fare due coccole ai cani, prepararmi il pranzo per il giorno dopo, leggere qualche pagina di un libro…rilassarmi, avere un po’ di tempo per me.
Come cambiano le cose. Come li vedo cresciuti. I miei bimbi. I miei doni. I miei angioletti.
E com’è bello, ancora una volta, potersi guardare alle spalle e vedere tutte le impronte di quei lunghi, faticosi passi che abbiamo fatto, giorno dopo giorno, noi quattro in questi 15 mesi.
Passi a volte pesantissimi, solchi scavati con le unghie per trascinarsi avanti anziché precipitare all’indietro. Lacrime. Sudore. Spossatezza. Frustrazione. Paura. Rabbia. Tutte lì in fila, dietro di noi, a ricordarci dove eravamo e quanta strada abbiamo percorso.
E a farci apprezzare con orgoglio, oggi, il risultato di tante lacrime, sudore, spossatezza, frustrazione, paura e rabbia: due bimbi di 15 mesi accoccolati sereni nei loro lettini, un papà forte e meraviglioso intento a preparare le valigie per tornare a casa dopo un altro bel risultato lavorativo..e una mamma un (bel) po’ sgangherata, che cerca di accontentare tutti, prendersi cura di tutti, facendo quello che può (compreso tanti disastri), ma che ora si crogiola nel suo letto fra un post del suo blog,la ricerca di un paio di scarpe su internet e un bellissimo libro sul comodino da divorare…
Buonanotte a tutti…buon meritatissimo riposo…sogni d’oro…e viva la mia famiglia…

20120919-222455.jpg

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. marghe ha detto:

    come sempre esprimi al meglio le sensazioni di noi mamme di luglio 2011…:-)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...