Step n.1…

Scrivo questo post (o almeno ci provo) con uno dei miei cuccioli in braccio…Dorme beato, bello come il sole col suo ciuccio verde ben stretto fra i “denti”, i suoi splendidi capelli biondi e i piedotti scalzi che mi piace tanto massaggiargli.
Nella stanza accanto, immagino che la scena sia più o meno la stessa, tranne che mio marito non credo stia scrivendo un post e il ciuccio in questione non e’ verde, ma blu.
Nella stanza ancora più in la’, sento russare con gusto i nostri 2 dolcissimi labrador…che senso di pace…!!!
Oggi per la nostra famiglia e’ una bella giornata…una grande giornata.
A parte il fatto che e’ la prima festa del papa’ che si festeggia (e non e’ poco!!!), anche se i regali non sono stati completati del tutto a causa di forze maggiori…dicevo, a parte la festa del papa’, oggi per noi si e’ compiuto il passo n.1.
Finalmente siamo ufficialmente proprietari di un terreno, il terreno su cui spero a breve si aprirà il cantiere x la nostra casa…la NOSTRA CASA, vi rendete conto?
Sara’ che non abbiamo più una “nostra casa” da quasi 5 mesi ormai, sara’ che, di conseguenza, siamo ospiti a casa di mio babbo dallo stesso tempo (con pro e contro annessi e connessi che tutti potete ben immaginare), sara’ che io di mio sono un tipo che “la casa e’ il nido, il guscio, la tana, il rifugio da proteggere e che mi protegge” …sara’ x queste e x altre mille ragioni, ma anche se la posa del primo mattone e’ lontana ancora anni luce, io già mi sento meglio, già mi sembra di aver preso una bella boccata di ossigeno che, almeno x un po’, mi ha ricaricato.
So che ci vorrà un sacco, un sacchissimo di tempo prima di poter andare a vivere in quella casa, ma già tutto ha un sapore diverso, una prospettiva diversa. Più bella, più colorata, più luminosa, più felice.
Il progetto e’ già pronto, e’ solo da depositare in Comune. Aspettavamo oggi per poter dare il via al geometra.
Sperando che la burocrazia non ci ostacoli troppo, per fine estate magari si puo’ partire.
Non so immaginare che emozione proverò quando vedro’ “sventrare” il mio giardino da ruspe e camion per vederci nascere passo dopo passo la mia casa…su quel giardino ho sognato fin da bambina di poter costruire la mia casa, farci crescere i miei figli e far scorrazzare i miei cani…Mi sembra quasi impossibile che alla fine, dopo tutti gli strani giri che ha fatto il Destino da allora ad oggi, tutto succederà davvero…
I miei figli giocheranno e cresceranno nello stesso prato in cui ha giocato ed e’ cresciuta la loro mamma. Per me e’ fichissima questa cosa!!! Certo, non e’ da “cittadini del mondo” e se un giorno scoprirò che i miei figli sono nati x fare una vita da nomadi o da marinai, sapro’ anche che mi odieranno x averli fatti fossilizzare in un paesuncolo di campagna…ma pazienza, correro’ questo rischio.
E spero che la loro casa, QUESTA imminente casa, possa essere per loro quel “nido, guscio, tana, rifugio” da cui poter partire sicuri x le loro piccole grandi avventure, certi che al loro ritorno sara’ sempre li’ ad accoglierli con il caloroso abbraccio di mamma e papa’…

Ps: nel frattempo, il ciuccio verde e’ stato mollato dalla sua salda posizione e il mio cucciolo dorme abbandonato con la sua bella bocca spalancata…meraviglia delle meraviglie…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...